Provincia di Salerno, 5 mln di euro per la pulizia delle strade provinciali nel bilancio 2022/2024

Fonte articolo:
Giornale del Cilento

La Provincia di Salerno ha incrementato gli stanziamenti per la pulizia delle strade provinciali nel bilancio 2022/2024. «Grazie al finanziamento della Regione Campania, tramite l’Acamir, vengono già ora impegnati circa 5 milioni di euro all’anno per la sola Provincia di Salerno per praticare il diserbo stradale e la pulizia cunette. – fa sapere il presidente Michele Strianese – Nell’annualità 2022 del bilancio di previsione, la Provincia di Salerno ha voluto sostenere ulteriormente questo servizio, destinando ben 2.5 milioni di euro in più. Questa somma aggiuntiva arriva a 3 milioni nel 2023 ed a 3.5 nel 2024. I fondi sono in parte reperiti dal bilancio provinciale e in parte dai contributi del MIT ottenuti dalla nostra Provincia. Attualmente il servizio è svolto dalla Società Arechi Multiservice che il governo provinciale a mia guida ha letteralmente salvato dal fallimento a cui l’aveva portata il centrodestra. I consiglieri provinciali di Fratelli d’Italia hanno votato contro il bilancio di previsione nella seduta del 25 luglio scorso, fregandosene altamente dell’incremento dei finanziamenti destinati alla pulizia delle strade».

«Noi invece, e la maggioranza di centrosinistra a guida Partito Democratico – spiega Strianese – abbiamo voluto rafforzare pesantemente il servizio su indicazione e richiesta dei sindaci e degli amministratori locali, cui siamo vicini da sempre. Forse qualcuno, distratto dalle vacanze romane cui è abituato ormai da tanti anni, restando completamente sconnesso dal territorio (cosa dimostrata dalle innumerevoli sconfitte ottenute alle elezioni amministrative, provinciali e regionali), non ha avuto il tempo di leggere il bilancio della Provincia di Salerno che invece ha subito fatto fronte, come sempre, alle esigenze dei territori».

L'articolo Provincia di Salerno, 5 mln di euro per la pulizia delle strade provinciali nel bilancio 2022/2024 proviene da Giornale del Cilento.