Giornate Europee del Patrimonio, gli appuntamenti a cura della Soprintendenza.

Fonte articolo:
Gazzetta di Salerno

Le Giornate Europee del Patrimonio si terranno sabato e domenica 24 e 25 settembre, visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali e non, seguendo il tema Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro. Inoltre, sabato sera sono previste aperture straordinarie dei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1 euro (escluse le gratuità previste per legge). Presentato a Palazzo Ruggi, a Salerno, il programma delle iniziative che si terranno sul territorio di Salerno e Avellino. Sono intevenuti: Michele Faiella e Simona Di Gregorio, funzionari della Soprintendenza; Adele Cavallo, Centro Turistico Giovanile; Raffaele Satiro, comune di Nocera Superiore. La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino per sabato 24 settembre ha organizzato nei musei e parchi archeologici, oltre al consueto orario, le seguenti aperture straordinarie serali.

S A L E R N O

SALERNO / Complesso munumentale di SAN PIETRO A CORTE

(Ipogeo e Capella Sant’Anna) 20.00 / 23.00

MINORI (SA) / VILLA ROMANA 19.30 / 22.30

BUCCINO (SA) / MUSEO ARCHEOLOGICO 19.30/22.30 con Visite guidate

SALA CONSILINA (SA) / MUSEO ARCHEOLOGICO 20.00/23.00

A V E L L I N O

AVELLINO / CARCERE BORBONICO 19.30 / 22.30

ATRIPALDA (AV) / PARCO ARCHEOLOGICO 18.30 / 21.30

AVELLA (AV) / PARCO ARCHEOLOGICO 19.00 / 22.00

MIRABELLA ECLANO (AV) PARCO ARCHEOLOGICO 19.30 / 22.30

Per tutti i siti di Salerno e Avellino domenica 25 settembre, in continuità con il consueto orario ove possibile, apertura straordinaria diurna di 4 ore.

Domenica 25 settembre

– Domus del Decumano di Nuceria

Via Luigi Petrosino 7

Nocera Superiore (Sa)

Orari: ore 9.00-13.00 (ingresso libero)

Museo Archeologico di  Sala Consilina: domenica dalle 9.00 alle 13.00

Museo Archeologico di Volcei, Buccino. Domenica il museo sarà aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00  alle 19.00 con visite guidate al Museo e al Parco archeologico urbano di Buccino  a cura della dott.ssa Adele Lagi (le visite avranno inizio alle  ore 16 e alle  ore 18 e partiranno dal Museo).  In entrambi i giorni nel percorso del Museo  sarà possibile  visitare anche la mostra  di arte contemporanea  “Materie incise” di  Maria La Mura, la cui opera  è caratterizzata da una molteplicità di espressioni artistiche che vanno dalla ceramica all’incisione, dalla pittoscultura all’installazione, dalla xilografia alla performance.

In particolare, domenica 25 settembre, i siti della provincia di Avellino resteranno aperti nei seguenti orari:

– CARCERE BORBONICO AVELLINO dalle 9.00 alle ore 13.00.

– MIRABELLA ECLANO (AV) PARCO ARCHEOLOGICO dalle 9.00 alle ore 13.00.

– ATRIPALDA (AV) / PARCO ARCHEOLOGICO dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

– AVELLA (AV) / PARCO ARCHEOLOGICO dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

LE INIZIATIVE

SABATO 24 SETTEMBRE

Il Centro Turistico Giovanile Comitato Provinciale Salerno A.P.S. propone, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino, una Camminata per conoscere la storia e i luoghi della Scuola Medica Salernitana, la prima e più importante istituzione medica d’Europa nel Medioevo, considerata l’antesignana delle moderne università.

INFO / Partenza via Arce, Salerno – Acquedotto medievale ore 10.00 / 11.00 / 18.00 / 19.00 Per prenotare:Tel 348 7113 523 Mail comunicazionectgsalerno@gmail.com

Il tema CTG del 2022 è Turismo per le città ospitali intendendo per Città ospitale un territorio che risponda a determinati principi attuativi: Centralità della persona, Consapevolezza e identità, Responsabilità e senso del limite, Fiducia e collaborazione innovativa, Amicizia e cosmopolitismo. Il Comitato Provinciale Salerno ha presentato il progetto IRNA città ospitale e firmato un protocollo d’intesa con Soprintendenza, Provincia e Comuni di Salerno, Pellezzano e San Mango per la valorizzazione del patrimonio locale.

La camminata CTG non è una visita guidata, né una passeggiata, ma un percorso di apprendimento collettivo su un itinerario prestabilito; una riflessione su uno dei punti cardine della città di Salerno, la Scuola medica Salernitana, esempio di cosmopolitismo, attraversando alcuni dei luoghi simbolo situati nel Centro storico.

Dopo un breve excursus sui periodi storici che la città di Salerno ha attraversato, la Camminata ha inizio dall’Acquedotto medievale: vuole un’antica leggenda che l’ars medica salernitana sia nata dall’incontro tra quattro maestri, Helinus, Adela, Pontus e Salernus, un ebreo, un arabo, un greco e un salernitano. Dall’unione dei loro saperi avrebbe avuto origine quella scuola la cui fama avrebbe travalicato i confini del paese. La leggenda vuole che i quattro si siano incontrati proprio mettendosi al riparo sotto i ponti dell’acquedotto in una notte di tempesta.

Si percorre Via S.Benedetto, costeggiando il Monastero di San Benedetto, antica sede del più importante ordine monastico in città, legato alla Scuola Medica, e Castel Terracena, eretto molto probabilmente per volontà della principessa Sighelgaita. Si Prosegue per Via Roberto il Guiscardo, la strada che costeggia il Duomo dal lato su cui si apre la cripta, costeggiando a sinistra il Palazzo Arcivescovile con il suo colonnato.

Si raggiunge S. Pietro a corte e poi si risale lungo Via Trotula de Ruggero, dove ci si sofferma al Museo Papi, nel quale è conservata una ricca collezione di strumenti medici, oltre che ricostruzioni delle modalità operative della Scuola Medica, e infine si raggiunge il Giardino della Minerva, nella zona denominata nel Medioevo Plaium montis, creato nel primo ventennio del 1300 dal maestro Matteo Silvatico, che fa parte di un’asse di orti, cinti e terrazzati che dalla Villa comunale salgono, intorno al torrente Fusandola, verso il Castello di Arechi.

DOMENICA 25 SETTEMBRE

La Domus del Decumano di Nuceria

Riapertura del sito archeologico

Giornate Europee del Patrimonio

Domenica 25 settembre 2022 riaprirà al pubblico il sito archeologico della Domus del Decumano di Nuceria, nel territorio comunale di Nocera Superiore (SA). L’area della Domus del Decumano, nota anche come Proprietà Fasolino, è stata oggetto di scavi archeologici tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta e ha restituito parte degli ambienti di una ricca domus di I-II sec. d.C. e un tratto del Decumano Inferiore della città romana.

La riapertura dell’area al pubblico, che rientra nel programma degli eventi organizzati dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, è il primo importante risultato dell’intensa e proficua collaborazione tra la Soprintendenza, il Comune di Nocera e le associazioni del territorio, volta alla promozione del ricco patrimonio culturale presente nel territorio di Nocera. Proprio con questo intento, nel corso dell’appuntamento di domenica verrà sottoscritto un protocollo d’intesa tra la Soprintendenza, il Gruppo Archeologico Nuceria e l’associazione socioculturale Vivere Insieme per la gestione dell’area della Domus del Decumano che consentirà la fruizione regolare del sito e l’organizzazione di iniziative di valorizzazione.

Alle ore 10.00 sono previsti i saluti della dott.ssa Raffaella Bonaudo, Soprintendente ABAP per le province di Salerno e Avellino, della dott.ssa Simona Di Gregorio, Funzionario archeologo della Soprintendenza responsabile del territorio di Nocera, dell’avvocato Giovanni Maria Cuofano, Sindaco di Nocera Superiore, dell’architetto Giuseppe Ruggiero, Presidente del Gruppo Archeologico Nuceria e del Sig. Pasquale De Pascale, Presidente dell’associazione Vivere Insieme, mentre per tutta la durata dell’evento, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, sarà possibile prendere parte alle visite guidate al sito archeologico.

Questa importante iniziativa rappresenta, dunque, la prima tappa di un percorso condiviso che permetterà in primo luogo di ampliare l’offerta culturale del patrimonio di Nocera e che in futuro potrà vedere il coinvolgimento di altre istituzioni ed enti presenti sul territorio, attraverso la sottoscrizione di nuovi accordi di collaborazione e la messa in campo di azioni concrete di valorizzazione.

Domenica 25 settembre 2022 – Giornate Europee del Patrimonio

Domus del Decumano di Nuceria

Via Luigi Petrosino 7

Nocera Superiore (Sa)

Orari: ore 9.00-13.00 (ingresso libero)

Per maggiori informazioni

Gruppo Archeologico Nuceria: gruppoarcheologiconuceria@gmail.com

Soprintendenza ABAP: sabap-sa@cultura.gov.it; tel. 089/318174

L'articolo Giornate Europee del Patrimonio, gli appuntamenti a cura della Soprintendenza. sembra essere il primo su Gazzetta di Salerno.