Napoli, Risiko Municipalità: FdI reintegrata sulla prima. Lega su Sesta e Quinta. Lo strano caso Pistone (Fi) sulla Settima

Fonte articolo:
TERRANOSTRA | NEWS

56 Visite

Napoli, 15 settembre– Il Tar della Campania ha salvato dalla tagliola della commissione elettorale prefettizia alcune liste sulle Municipalità. La lista di Fratelli d’Italia è stata reintegrata sulla Prima Municipalità (Chiaia-Posillipo-S.Ferdinando) per via della sentenza della seconda sezione del Tribunale Amministrativo- presieduto da Paolo Corciulo, estensore Carlo dell’Olio- su ricorso presentato dai legali Giovan Battista Iazolla e Simone Rappucci. I meloniani si troveranno quindi a sostenere la candidatura a presidente del leghista Attilio Borricelli, consigliere di municipalità uscente al Vomero, piazzato in corsa alla presidenza del parlamentino di Chiaia nel corso della notte delle lunghe capate che ha sancito la rottura tra Maresca e i sovranisti sulle Municipalità. Rigettati, invece, i ricorsi degli avvocati di FdI su tutte le altre Municipalità- tranne alla Nona dove la lista è stata regolarmente presentata senza intoppi- a causa dell’incompletezza del deposito di alcuni documenti ritenuti essenziali per l’ammissione alla competizione elettorale. Accolto, invece, il ricorso presentato dalla Lega per la lista di sua emanazione, Prima Napoli, per la Sesta (Barra, S. Giovanni, Ponticelli) e la Quinta Municipalità (Vomero-Arenella), dove le liste del Carroccio correranno a sostegno dei candidati alla presidenza Sabino De Micco ed Emanuele Papa. E’ andato a buon fine anche il ricorso della lista Noi Protagonisti che candida a presidente della Settima Municipalità (Secondigliano- S.Pietro a Patierno), Giuseppe Pistone. Quest’ultimo, però, corre anche per uno scranno al Consiglio Comunale tra le file di Forza Italia. Lista, quest’ultima, ricusata dal Tar sulla Municipalità in questione, dove corre, in competizione con Pistone, il presidente uscente Maurizio Moschetti. Un risiko bizzarro, quello di S. Pietro a Patierno e Secondigliano, che presumibilmente ha a che fare con la faida correntizia interna a Fi, che vede da sempre Pistone, legatosi all’europarlamentare e coordinatore cittadino Fulvio Martusciello, e Moschetti, vicino all’ex consigliere regionale Armando Cesaro, non risparmiarsi in stoccate politiche e attacchi personali.

L'articolo Napoli, Risiko Municipalità: FdI reintegrata sulla prima. Lega su Sesta e Quinta. Lo strano caso Pistone (Fi) sulla Settima sembra essere il primo su TERRANOSTRA | NEWS.