In Campania arrivano i taxi volanti: il primo viaggio a Napoli

Fonte articolo:
L'Occhio di Napoli

campania-napoli-taxi-volante

Parte da Napoli la sperimentazione del taxi volante. Una vera e propria auto volante, un prototipo realizzato in Campania grazie alla sottoscrizione di un protocollo di intesa tra il Distretto aerospaziale della Campania (Dac) e la Gesac, società si occupa di gestire gli aeroporti di Napoli e Salerno. Il progetto ha lo scopo di sviluppare un sistema di “Mobilità aerea avanzata” nell’ambito del piano strategico dell’Enac. Il decollo verticale del primo taxi volante potrebbe avvenire nel 2023 dall’aeroporto di Capodichino nel 2023.

Napoli, nel 2023 il primo taxi volante per la Campania

Luigi Carrino, presidente del Dac, ha spiegato: “La mobilità area avanzata ha potenziali e molteplici applicazioni: trasporto di persone, in una prima fase con pilota, trasporto merci e materiale biomedicale, attività di ispezione e mappatura, supporto all’agricoltura. Ma perché ciò si possa realizzare e sviluppare è necessario investire sui vertiporti, aree da cui i velivoli possano atterrare e decollare”.


campania-napoli-taxi-volante
Il prototipo del taxi volante

Il Distretto aerospaziale campano ha avviato lo sviluppo dell’idea di un taxi volante, capace di ospitare a bordo 4 persone (tre passeggeri più il conducente) e in grado di raggiungere i 500 metri di altezza e una velocità di circa 100 chilometri all’ora.

I collegamenti

Oltre all’aspetto tecnico, si ragione sulla possibile utilità dei taxi volanti in Campania. Lo scopo principale sarebbe quello turistico, con i mezzi futuristici che potrebbero essere adoperati al fine di mettere in comunicazione l’aeroporto di Capodichino alle principali mete turistiche della Campania, dagli Scavi di Pompei e quelli di Paestum, oppure le isole del Golfo, la Costiera Amalfitana ed il Cilento.

L'articolo In Campania arrivano i taxi volanti: il primo viaggio a Napoli proviene da L'Occhio di Napoli.