Acque smaltite illecitamente, denunciato titolare di un frantoio a Caiazzo

Fonte articolo:
L'Occhio di Caserta

acque-smaltite-illecitamante-denunciato-titolare-frantoio-caiazzo

Denunciato il titolare di un frantoio a Caiazzo, dove i militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Formicola, con l’ausilio di personale tecnico dell’ARPAC – Dipartimento di Caserta, a seguito di un controllo presso un frantoio oleario hanno accertato una tracimazione dalle vasche di stoccaggio (che risultavano colme) delle acque di vegetazione/reflui oleari in esse contenute e derivanti dalla molitura delle olive ivi effettuata.

Caiazzo, denunciato il titolare di un frantoio

Inoltre, nel terreno posto alle spalle del frantoio erano ben evidenti i segni della presenza di smaltimento illecito di acque di vegetazione/reflui oleari. Si è anche accertato, mediante prova idraulica, che la tracimazione era dovuta in parte ad uno scarico diretto delle acque di lavaggio della macina del frantoio e dei locali circostanti, mediante una serie di griglie e tubazioni, che confluivano attraverso un tubo in PVC direttamente sul nudo terreno ed in parte attraverso un sistema di troppo pieno che riversavano verso l’esterno i reflui oleari quando le vasche risultavano colme.

I militari hanno quindi proceduto, nei confronti del titolare dell’azienda, al sequestro dei terreni posti nelle adiacenze del plesso aziendale interessati dall’illecito smaltimento dei reflui oleari, che è stato denunciato in stato di libertà per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da reflui oleari.

L'articolo Acque smaltite illecitamente, denunciato titolare di un frantoio a Caiazzo proviene da L'Occhio di Caserta.